La migliore App Navigatore per Smartphone e Tablet

migliore app per navigatore gps
Colossi tecnologici, come Google ed Apple, sviluppano applicazioni per la navigazione GPS sempre più sofisticate, con la speranza di realizzare l’app migliore sul mercato.

Il cellulare nel nostro secolo, da strumento per comunicare, ha subito una trasformazione catalizzando su di se un numero sempre crescente di funzioni. Ha poi esteso le sue ambizioni metamorfiche anche al mondo dei navigatori satellitari. Tante le aziende importanti, che si sono buttate a capofitto nel settore; colossi dell’informatica, come Google, Nokia, Apple e Microsoft hanno dedicato le loro energie allo sviluppo di progetti software orientati alla navigazione GPS. Vediamo allora, alcune tra le migliori applicazioni in circolazione, frutto della ricerca tecnologica.

Google Maps, il cui antenato era Google Local, è in assoluto uno dei servizi più utilizzati. Consente di visualizzare le carte geografiche di quasi tutto il pianeta e permette di raggiungere la destinazione prescelta in auto, in bici o da semplice pedone. Ma è possibile anche ricercare luoghi specifici, come negozi e monumenti, oppure avere informazioni sul traffico in tempo reale. Complice della sua grande diffusione è il fatto che in genere è preinstallata su tutti i dispositivi Android. Un problema che affligge Google Maps è la sua stretta dipendenza con la connessione internet, che potrebbe venir meno in alcune zone non coperte dal segnale, oltre ad un consumo dati che risulta antipatico a chi non dispone di un capiente piano dati.

migliore app navigatore auto

Sviluppato in Israele, Waze, noto come “il navigatore sociale”, è stato per diverso tempo preda di Google e Facebook che lottavano per accalappiarselo. Alla fine ha avuto la meglio Google che ha acquisito l’app nel giugno 2013. Una delle caratteristiche che rende Waze, diversa da altre applicazioni dello stesso tipo, è l’attenzione che pone nei riguardi della condivisione delle informazioni. La sua utenza, infatti, che conta più di 50 milioni di persone, “rende viva” l’app rendendola una sorta di social itinerante e fornendo in tempo reale informazioni preziose, tra cui lo stato del traffico. Inoltre grazie ai dati raccolti dagli utenti, Waze è in grado di compiere stime molto attendibili sugli effettivi tempi di arrivo.
Nel corso degli anni l’applicazione ha potenziato le proprie funzioni per rispondere alle esigenze degli utilizzatori. In Italia ad esempio è stata attivata dal 2012 una funzione che permette di trovare i distributori in zona che hanno il carburante al prezzo pi basso.

Sigyc è un navigatore Android utilizzabile offline. Antagonista di vecchia data del noto TomTom, permette tutte le classiche funzioni del navigatore, ma anche di scegliere percorsi alternativi o importare contenuti. Ma uno dei veri punti di forza dell’app è la funzione HEAD UP, che consente di proiettare le informazioni di navigazione del display sul parabrezza dell’auto. Tale proiezione non riguarda tutta la mappa, ma solo le informazioni essenziali come la direzione dove svoltare; ma è comunque una tecnologia che offre spunti molto interessanti, sulla quale altre aziende come Garmin, stanno lavorando.

La Nokia dice la sua con Here, navigatore molto apprezzato dagli utenti e acquistato per quasi tre miliardi di euro da Audi, Bmw e Daimler. Si può installare su Windows Phone, ma anche su Ios e Android. A differenza di altre app, Here permette la visualizzazione delle mappe solo in modo cartografico e non satellitare. Queste ultime sono scaricabili gratuitamente e utilizzabili offline, in modo tale da diminuire il consumo di batteria e del traffico dati. Here include un innovativo sistema di navigazione specifico per spostarsi sui mezzi pubblici. Selezionata questa modalità, l’applicazione indica i mezzi da prendere e gli spostamenti a piedi da effettuare per giungere alla destinazione selezionata.

Anche Tom Tom, celebre marchio in tema di navigatori GPS, ha elaborato una propria applicazione mobile. Questa è strutturata secondo una rigida politica freemium. Per ogni utilizzatore è disponibile ogni mese un certo chilometraggio di cui si può usufruire gratuitamente, ma superate tali soglie è necessario effettuare un abbonamento. Tom Tom offre la possibilità di consultare offline, una volta scaricate, mappe di singole nazioni o di aree più vaste. Se la mappa è consultata online sarà possibile vedere informazioni relative agli autovelox, ai parcheggi e alle stazioni di servizio presenti.

In conclusione, di Applicazioni che fungono da navigatore GPS c’è ne sono molte in circolazione; più o meno famose, con tante o poche funzioni, gratuite o a pagamento. Individuare quale sia la migliore è un’impresa ardua, specie perché, nella valutazione delle stesse bisogna tenere conto delle esigenze personali dei singoli individui. A questo punto, non resta che provarle sul campo per stabilire quale sia la migliore, ovvero quella più adatta a noi.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *